Cosa vedere a cagliari in un giorno – le migliori cose da visitare

Sarete a Cagliari soltanto un giorno e vi state chiedendo cosa è possibile visitare in così poco tempo di questa magnifica città portuale? In questo articolo desideriamo rispondere alla domanda “Cosa vedere a Cagliari in un giorno?” citandovi i principali luoghi nelle vicinianze del centro città di maggiore rilevanza da visitare in poche ore.

In un giorno è possibile visitare in ogni caso buona parte di Cagliari, senza però conoscere le parti naturalistiche più belle come il parco della Sella del Diavolo, le spiagge del poetto e di Calamosca, il parco delle saline di Molentargius; detto questo però il restante rappresenta comunque una buona parte della realtà cittadina e storica della città di Cagliari.

Cominciamo quindi il nostro elenco riguardante cosa visitare a Cagliari in un giorno.

Dentro al parco naturale di Molentargius, vicino al Poetto (Cagliari)

Visitare il Bastione di San Remy a Cagliari

La struttura del Bastione di San Remy, chiamato così dal nome del primo Vicerè Piemontese (Filippo-Guglielmo Pallavicini, duca di San Remy), venne creata tra il 1896 e il 1902 sopra i bastoni spagnoli della “Zecca”, dello “Sperone” e “Santa Caterina” con la finalità di collegare il quartiere di Castello con la zona bassa di Cagliari. Consigliamo di salire sopra al bastione, passando prima da Piazza san Remy, e godersi la vista dalla terrazza Umberto I.

Vedere i quartieri medievali di Castello, Villanova e Stampace

La parte più alta di Cagliari viene detta anche “castello” ed è la sede del quartiere dal nome omonimo: una parte antica della città che venne costruita nelle sue attuali fattezze dai pisani e che è stata abitata già prima dei romani. Questa parte di Cagliari è molto pittoresca e presenta un panorama mozzafiato che arriva sino alla costa; consigliatissima la passeggiata nel belvedere.

VEDERE IL SANTUARIO DI NOSTRA SIGNORA DI BONARIA A CAGLIARI

Sorto nel luogo dove stava il castello aragonese fatto costuire nel 1324 dagli aragonesi durante l’assedio di Cagliari, Il Santuario di nostra Signora di Bonaria (dallo spagnolo bonaire = buona aria), è chiamato anche dai cagliaritani “La basilica di Bonaria” ed è il più grande centro di pellegrinaggio della Sardegna; ogni anno numerosi pellegrinaggi avvengono verso la chiesa dedicata alla Vergine Maria quale patrona dell’isola e dei marinai. La basilica di Bonaria e la colonna ai suoi piedi, che raccoglie anche un culto derivante da una leggenda e diffusosi oltre l’isola, è un esempio di monumento importante dal punto di vista storico e architettonico e vale la pena di essere visto.

Visitare la cattedrale di Cagliari (duomo)

Il duomo di Cagliari è un’antica chiesa dedicata alla Vergine Maria e a Santa Cecilia, ed è la sede arcivescovile di Cagliari.

La chiesa fu costruita agli inzi del 13 ° secolo in stile romanico-pisano, fino a ottenere lo status di cattedrale nel 1258. Nel 17 ° e 18 ° secolo è stata ristrutturato secondo linee barocche mentre nel 1930 ha finalmente ricevuto l’attuale facciata, in stile neoromanico, ispirato alla Cattedrale di Pisa.
Sicuramente è uno dei monumenti che merita di essere inserito nella lista delle cose da vedere a Cagliari ed è dotata di numerose storie segrete, come quella della linea segreta pisana o interessanti incomprensioni come quella della pietra di “santu mumma”.

L’anfiteatro romano di Cagliari

Altre cose da vedere in un giorno a Cagliari

  1. Il museo archeologico di Cagliari, davvero molto ampio e importante, riconosciuto per i reperti di importanza mondiale dalla comunità internazionale ha ovviamente molti reperti riguardanti la civiltà nuragica, ma anche reperti fenici, romani, egizi.
  2. La torre dell’elefante e la torre di San Pancrazio: si tratta di due imponenti torri situate nella parte storica della città, precisamente nella zona di Castello, vennero costruite dai pisani per migliorare le difese nel caso di un attacco genovese/altre parti. Dalla cima delle torri si può godere di un panorama memorabile.
  3. I giardini pubblici e la galleria d’arte dei giardini pubblici: i giardini pubblici si trovano nel centro della città e sono un parco piacevole con anche una galleria d’arte visitabile con alcuni elementi dell’arte sarda, come la famosa scultura “La madre dell’ucciso”.
  4. L’orto botanico di Cagliari: potrebbe essere un’idea andare a visitare questo ampio giardino, situato in località palabanda (sempre in centro città), che ospita all’incirca fino a 2000 specie differenti.
  5. L’anfiteatro romano: a Cagliari è presente un gigantesco anfiteatro romano, così ampio che veniva utilizzato anche per simulare battaglie navali al suo interno durante l’epoca del dominio di Roma.
  6. Il parco di Monte Urpinu: se ci si vuole rilassare, a poca distanza dal centro e quindi raggiungibile in poco tempo a piedi, è possibile vedere il parco di Monte Urpinu (letteralmente in italiano “monte volpino”), un polmone verde della città molto ampio e capace di ridare colore dopo una giornata faticosa.
  7. Il parco della musica: situato di fianco al teatro lirico di Cagliari, è un parco ben strutturato con all’interno un torrente artificiale. A volte vengono organizzati concerti nei pressi del parco.
  8. La sella del diavolo è un parco enorme di fianco alle spiagge di Cagliari e che dà direttamente sul mare. Selvaggio, romantico, imponente, è la parte più bella da vedere di Cagliari ed è vivamente consigliato fare un tour in barca alla sella del diavolo per goderne a pieno lo spirito.

Grossomodo pensiamo di aver fornito una lista abbastanza ampia di cosa è possibile vedere a Cagliari in un giorno e speriamo di avervi dato qualche idea per il vostro viaggio; se invece volete conoscere altri luoghi da visitare a Cagliari guardate l’elenco completo delle località segnalate a Cagliari.

Precedente Storia degli stemmi nobiliari medievali a Cagliari Successivo Cosa vedere a cagliari in crociera - breve guida itinerario turistico