Cosa vedere a Cagliari in poche ore: tour veloce della città

Hai avuto l’occasione di andare a Cagliari, magari per qualche impegno lavorativo, e non vuoi farti sfuggire l’occasione di visitarla per passare il tempo?

Se hai solo poche ore per visitare Cagliari questa veloce guida è scritta per te, che come immaginiamo vorrai cercare di risparimare tempo per poter visitare più cose possibile nel tempo più breve possibile. Sbagliato.

Secondo noi invece devi cercare di guardare le cose con calma e godere di una certa pace nel guardare le bellezze di Cagliari, si tratta infatti di questo quando si parla della nostra città: lo spirito di una Cagliari rilassata, in mezzo alla natura e al mare.

Un tour di Cagliari di poche ore partendo dalla piazza Matteotti/via roma

Per il nostro tour a Cagliari di poche ore consiglierei di partire dal quartiere del porto (via roma) salendo poi verso l’alto e arrivando poco prima in questo modo a scorgere il palazzo civico affiancato a Piazza Matteotti e la via roma; salendo arrivare sino a Piazza Yenne e guardarsi attorno; dopo salire per la via Mannu e arrivare sino a Piazza Repubblica , proprio sotto al bastione di San Remy. Dopo essere arrivati lì sotto il consiglio è proprio quello di salire sopra al bastione dall’ampia scalinata situata di fianco alla piazza e godersi con calma il panorama sul mare di Cagliari.

Una foto del panorma notturno dal bastione di Santa Croce.

Una volta fatto questo proseguire verso il centro del quartiere di Castello, sino alla Cattedrale. Consigliamo di entrare in Cattedrale e dare un’occhiata veloce alle antiche architetture della chiesa ma non consigliamo di entrare al palazzo viceregio se si ha meno di 40 minuti da potervici dedicare.

PS: anche il museo archeologico di Cagliari ha molte cose interessanti da vedere, se avete tempo passate a visitarlo, ne vale la pena!

Dopo aver fatto questo continuare diritti per la strada verso la porta cristina. Poco prima della porta avrete il piacere di notare la torre di San pancrazio; se si ha un po di tempo può essere niente male fare un giro anche per il ghetto degli ebrei prima di andare alla porta cristina. Dalla porta Cristina è consigliato di scendere giù per andare a vedere il panorama del terrapieno, i giardini pubblici e la galleria d’arte di Cagliari comunale. Se si ha tempo dopo risalire dalla galleria comunale passando dentro i giardini pubblici sino al belvedere. Visto il belvedere scendere giù verso l’anfiteatro romano di Cagliari e dare un’occhiata a questo monumento se possibile. Successivamente scendere fino a raggiungere la mediateca del mediterraneo; prendere un caffé al bar della mediateca e rilassarsi.

Dopo aver fatto questo continuare la discesa sino a piazza matteotti e proseguire, magari con una bici, per la passeggiata sul mare. In base al proprio tempo si potrebbe anche percorrere la pista ciclabile per arrivare sino alla spiaggia del poetto o la sella del diavolo, ma bisogna avere del tempo in più e non semplicemente qualche ora. (Le bici ovviamente a noleggio).

Una foto scattata all’interno delle saline di Molentargius, a Cagliari. Accedere al parco è semplice e veloce, si può persino passare dalla città per mezzo della pista ciclabile che parte dalla marina di Sant’Elmo.

Ora viene la parte migliore della vostra visita di poche ore a Cagliari: rimanere sulle panchine del porto, magari anche al Terminal crociere o a su siccu, a guardare il mare che riceve dentro la sua massa informe la palla di fuoco del sole in un contorno di luci calde e luminose che solo un tramonto cagliaritano può dare.

Dopo questo se avete ancora tempo per la serata dare un’occhiata al nostro elenco di cosa fare a Cagliari di sera oppure iniziare a partire.

Ps: la prossima volta che andrai a Cagliari non perderti il nostro elenco completo delle cose da fare a Cagliari!

Precedente Un'impresa finita male: il tunnel sotto la città di Cagliari Successivo Che cosa vedere a Cagliari e dintorni