Vedere il Palazzo Valdès a Cagliari – un esempio di architettura liberty

Cosa vedere a Cagliari il palazzo Valdes

Alla confluenza tra viale Regina Elena e via Sulis si trova la Casa Canepa un edificio che oggi costituisce l’ avancorpo del Palazzo Valdès. Il caffè fu aperto nel 1838 da Lazzaro Canepa , un commerciante ligure originario di Lavagna: allora si chiamava ” Bar Lazzaro ” e , per la città , costituiva una cambiamento in atto. Solo nel 1855 assunse la denominazione “Caffè Genovese”. Da circa un secolo e mezzo il locale costituisce uno dei ritrovi preferiti dei cagliaritani : la posizione centrale e tra il garage e le scuderie, la buona pasticceria ,hanno contribuito alla fortuna del caffè che venne frequentato assiduamente da S.Quasimodo e Grazia Deledda. Ma sono passati anche personaggi quali David H. Lawrence, D’Annunzio, Vittorini, Levi, Lussu , Beniamino Gigli , Piero Schiavazzi ed altri . Anche la cancellata in ferro battuto, che delimita il locale, è carica di storia e di ricordi: venne realizzata intorno al 1890 dai detenuti della colonia penale di San Bartolomeo. Il palazzo Valdès fu costruito a più riprese, tra il 1901 e il 1928, su progetto degli Ing. Nicolò Mura ( le prime due fasi: 1901 e 1915/1918 ) e Riccardo Simonetti (la terza fase: 1928).

(Ant. Angioni)

<<< Torna all’elenco delle cose da vedere a Cagliari

 

Precedente Le antiche osterie di Villanova a Cagliari - storie nascoste Successivo L'ultima osteria di Villanova - Racconti segreti di Cagliari