Le antiche saline del lazzaretto di Sant’Elia (storia di Cagliari)

Saline del lazzaretto di sant’elia

Saline del Lazzaretto, ovvero l’area attuale dello Stadio di Sant’Elia e del nuovo quartiere di San Bartolomeo.
Pochi lo sanno ma dove ora sorge l’impianto sportivo (prossimo alla ristrutturazione), erano attive fino agli anni Sessanta le saline del Lazzaretto o di San Bartolomeo.
Erano caselle salanti che trattavano una piccola parte delle acque della vicina salina di Molentargius.
La loro presenza è accertata dal 1720 e pare siano sorte in modo quasi “autonomo” rispetto alla storica salina Cagliaritana. Da notare una serie di canali, oggi solo in parte esistenti che in pratica “isolavano” l’area di Sant’Elia (vecchio borgo) e del quartiere di San Bartolomeo, dal resto della città.
La geografia dell’area mutò radicalmente in seguito alla bonifica di Bonaria (anni Venti) e soprattutto con la dismissione delle ultime caselle salanti (sul finire degli anni Sessanta. Le vasche e parte dei canali vennero colmati con terra e materiali di risulta recuperati da vari cantierei della città.

Ecco alcune immagini di documenti (Archivio di Stato di Cagliari e di foto aeree (a sinistra nel 1945 e a destra nel 2006.

Saline del lazzaretto di sant’elia in un immagine antica

 

(Dalla pagina Facebook di Geosardinia – Viaggi e Geografia della Sardegna‎, a cui consigliamo di lasciare il like! )

Precedente Vedere le sfere di pietra sparse per Cagliari: i resti di antiche guerre Successivo Noleggio auto aeroporto cagliari low cost? Informati leggendo qui