Cosa vedere a Cagliari: i quartieri storici di Stampace, Castello, Marina e Villanova

Cosa vedere a Cagliari stampace

Il cuore di antico di Cagliari si individua nei quattro quartieri storici di Stampace, Castello, Marina e Villanova.

Cosa vedere nel quartiere di Stampace a Cagliari

Il centro del quartiere di Stampace è la Via Roma, la via pincipale di Cagliari, tra le più frequentate della città. Si tratta di una larga strada percorsa dalle auto fincheggiata da uno spazioso marciapiede ricco di bar, negozi, gelaterie. Si affaccia sulla via roma il Palazzo civico risalente alla fine del XIX secolo e agli inizi del ventesimo secolo, voluto dall’allora sindaco Ottone Bacaredda. Realizzato su progetto di Crescentino Caselli, con uno stile architettonico che rappresenta una commistione tra elementi del gotico aragonese e motivi ornamentali art noveau. Al suo interno il Palazzo Civico di Cagliari contiene numerose opere di artisti sardi da vedere; tra i più noti sono Cavaro, Marghinotti, Figari e Ciusa. Al lato opposto della strada porticata si trova il lungomare di Cagliari, un luogo da vedere ideale per riposarsi o prendere il sole sulle panchine del molo; davvero lunga e bella la passeggiata, consigliata.

Stampace è uno dei luoghi più ricchi di chiese, tra le quali ricordiamo quella di Sant’Efisio, protettore della città, dalla quale ogni primo maggio parte la processione dedicata al Santo Martire, a due passi da qui non bisogna perdere la Cripta di Santa Restituta, formata da una grotta in parte naturale, risalente al III secolo a.C.

Importante testimonianza della Cagliari romana è lo straordinario Anfiteatro, antico monumento che d’estate si anima ospitando un fitto calendario di spettacoli musicali. In questo quartiere, esattamente in via Mameli, si trova una struttura comunale chiamata “Mediateca del Mediterraneo”, un polo culturale innovativo dove vengono ospitate esposizioni, spazi commerciali, laboratori e convegni oltre che sede dell’Archivio storico e della biblioteca generale e di studi sardi.

Il quartiere di Stampace offre anche la possibilità di fare acquisti e divertirsi, nella lunga via del corso si concentrano un gran numero di negozi, e di locali dove bere e mangiare.

marina cagliari cosa vedere

Cosa vedere nel quartiere della Marina a Cagliari

Da Via Roma partono diversi vicoli che portano al vivace e variopinto quartiere di Marina, un quartiere multietnico dove abitano un rande numero di famiglie straniere, gli abitanti della Marina convivono serenamente fra loro. Un importante luogo di incontro di questo quartiere è il centro di Sant’Eulalia, uno dei posti che consigliamo di visitare a Cagliari, che comprende una chiesa, un museo, un cinema, un teatro, un oratorio. Nel quartiere di stampace vi sono numerose chiese e vari istituti religiosi; fra i più antichi abbiamo la chiesa di Sant’Agostino, del XVI secolo, rappresentante un importante testimonianza di architettura rinascimentale in Sardegna. Altre chiese del quartiere di Stampace a Cagliari da vedere sono la chiesa del San Sepolcro, la chiesa si Santa Rosalia, San Francesco di Paola, Sant’Antonio, la chiesa delle monache Cappuccine.

Nella via Roma si affiancano inoltre una serie di palazzi porticati, tra i quali spiccano il palazzo della Rinascente (degli anni 30′) e il palazzo del consiglio Regionale (anni 80′). Sopra la Marina si trovano via Manno e via Garibaldi, le più conosciute vie commerciali della città, ricche di negozi di ogni genere, dalle più note boutiques di moda, alle gioiellerie, profumerie fino a negozi più alternativi. In questa zona così movimentata e vitale sono molteplici i bar e le gelaterie dove fare una piaccevole sosta, e la sera si può cenare in una delle numerose pizzerie situate nei dintorni. Ecco perché le vie di questo quartiere sono frequentate a ogni ora del giorno, specialmente il sabato sera e durante le cosìdette notti “Bianche” o “Shopping sotto le stelle”, quando i negozi restano aperti fino a mezzanotte. Tra i luoghi più gettonati da noi giovani, e non solo, ci sono due piazze: piazza Yenne e Piazza Garibaldi.

Piazza Yenne è uno dei luoghi da vedere a Cagliari e dove sedersi la sera ai numerosi tavolini dove culmina il largo Carlo Felice, occupato in buona parte anche da gelaterie e pizzerie, prese facilmente d’assalto durante la bella stagione.

Via manno e via Garibaldi si incontrano in una piazza chiamata Piazza Costituzione, dove domina uno degli edifici monumentali da vedere assolutamente a Cagliari: il Bastione di San Remy; uno dei simboli più noti della nostra bella città, costruito tra il 1896 e il 1902, sulle basi degli antichi bastioni pisani e spagnoli, per collegare il quartiere di Castello ai quartieri di Marina e Villanova. Da qui si può accedere alla passeggiata coperta della galleria Umberto I, attrezzata con bar, tavolini e divani, dove è possibile trattenersi per chiaccherare e rilassarsi in piena libertà.

La passeggiata è diventata inoltre un importante spazio espositivo e di promozione culturale. Percorrendo le sinuose stradine si possono ammirare vecchi palazzi e caratteristiche botteghe di artigianali.

Cosa vedere a Cagliari Castello

Cosa vedere nel quartiere di Castello a Cagliari

In castello si trovano due grandi torri medioevali, quella dell’Elefante (un monumento da vedere), denominata così perché per il piccolo elefantino di pietra che si trova su un lato, e quella di San Pancrazio, che rappresenta il punto più alto di Cagliari, per salire su quest’ultima è necessario percorrere un bel pò di scalini ma credeteci: ne vale davvero la pena! Castello è il principale dei quattro quartieri storici di Cagliari. I pisani lo fondarono nel XIII secolo e lo fortificarono, dotandolo di mura, torri e bastioni e vi trasferirono le sedi del potere civile, militare e religioso. Da allora, sotto ogni denominazione, da quella Pisana a quella Spagnola e Piemontese, fino al secondo dopoguerra. Per questa ragione Castello ha sempre rappresentato per i Cagliaritani il simbolo stesso del potere.

Nella piazza Palazzo di Castello sono presenti importanti monumenti e palazzi come il Palazzo Viceregio, l’antico Palazzo di città e la Cattedrale di Santa Maria. Il duomo ha un impianto romanico poi ampliato in stile barocco nella metà del 1600. Agli inizi del Novecento venne rimossa la facciata barocca, nella convinzione di trovare sotto quella romanica, così non fu perciò il duomo rimase per circa vent’anni privo di facciata, ricostruita solo negli anni 30′ del novecento in stile neoromanico. L’elegante Palazzo Viceregio fu residenza dei rappresentanti del re nel periodo aragonese, spagnolo e sabaudo; all’interno dell’antico palazzo di città, oggi convertito in spazio espositivo, sono ospitate alcune importanti collezioni. La vocazione culturale e museale di Castello trova il suo culmine nella cittadella dei Musei, un complesso di edifici moderni, situato nella parte alta del quartiere dove possiamo visitare il Museo archeologico Nazionale, un vero e proprio scrigno di storia e arte che consigliamo assolutamente di vedere, la Piancoteca Nazionale, il curioso Museo delle cere anatomiche e il museo di Arte orientale.

Grazie al fatto di sorgere in un punto assai elevato, dalla cittadinella ammirerete un magnifico panorama.

Cosa vedere nel quartiere di Villanova a Cagliari

Villanova cosa vedere a cagliari

Villanova è uno dei quartieri storici di Cagliari, fondato dai Pisani, ospita anch’esso numerose strade tipiche e pittoresche oltre che luoghi piacevoli in cui sostare e rilassarsi come i giardini pubblici, un luogo da vedere a Cagliari, ottimo luogo dove passeggiare e riposare nell’erba. Alla fine dei giardini troverete un bel palazzo dalla facciata in stile neoclassico, sede della galleria comunale d’arte. All’interno della galleria comunale vi sono due sculture dello scultore sardo Ciusa che a nostro parere vanno viste, in particolare la scultura “La madre dell’ucciso”; oltre alle opere di Ciusa sono presenti le opere di Delitala, Biasi, Sciola. Dai giardini pubblici di Cagliari parte viale Regina Elena, o Terrapieno, una passeggiata sopraelevata dalla strada: un vero piacere da percorrere grazie alla magnifica vista panoramica comprendente anche la Sella del Diavolo e Monte Urpinu.

Villanova riesce a essere un quartiere in parte moderno ma capace di conservare uno spirito contenente le tracce della tradizione di Cagliari e alcuni importanti edifici storici come il complesso ecclesiastico di San Giacomo da dove partono spesso delle processioni.

Cosa vedere e cosa fare a Cagliari: monumenti da visitare a Cagliari

 

 

 

 

 

 

*Buona parte della presentazione è stata
 estrapolata dall'opuscolo
 "Cagliari la nostra città", di cui sono
 autori comuni alcuni ragazzi
 delle scuole di Cagliari; in particolare
 il merito di questa presentazione
 così semplice va ai ragazzi della Scuola G.Manno

 

I commenti sono chiusi.